Etichetta del caricatore di moduli
AEB SPA
Indicazioni e mappa

LE ALTERNATIVE AEB AI SALI DI AMMONIO QUATERNARIO

Poter disporre di disinfettanti privi di sali di ammonio quaternario, anche in tracce, è sempre più un’esigenza dei produttori di alimenti che si sta estendendo anche ai prodotti per l’igiene degli allevamenti e ai biocidi per il trattamento delle acque di raffreddamento o di condizionamento degli ambienti.

Infatti l'adozione di sali di ammonio quaternario, utilizzati in particolare per la disinfezione delle superfici esterne presenti nelle industrie alimentari, è oggi fortemente sconsigliata dalle autorità regolamentari, in primo luogo per motivi di natura tossicologica. In particolare l’Unione Europea – tramite il Regolamento (UE) n. 1119/2014 - ha fissato il limite di 0,1 ppm di quaternari nei prodotti alimentari e nei mangimi per animali.

LE PROPOSTE AEB PER LA DISINFEZIONE ALIMENTARE

La sostenibilità, il rispetto dell’ambiente e la necessità di un’igiene sicura ci hanno guidato nella formulazione di disinfettanti specifici per il trattamento delle superfici al termine delle operazioni di detergenza nelle industrie alimentari, farmaceutiche, cosmetiche e nel settore zootecnico.

 

Disponiamo di un team altamente qualificato di tecnici-commerciali, sempre a disposizione per analizzare definire con il cliente la soluzione migliore per la sostituzione dei quaternari nelle procedure di sanificazione degli stabilimenti e degli allevamenti.

OSSIDANTI SENZA ACIDO PERACETICO

La principale applicazione dei sali quaternari nelle industrie alimentari e negli allevamenti consiste nella disinfezione di superfici esterne, con il rischio di contatto e inalazione. Al posto dell’acido peracetico, corrosivo e dannoso per l’operatore, abbiamo sviluppato due specialità basate su perossido di idrogeno stabilizzato in ambiente acido:

 

  • Percisan, per trattamenti a spruzzo e di nebulizzazione;
  • Percisan F, per trattamenti a schiuma.

Per entrambi prodotti, nel 2017, abbiamo fatto domanda di omologazione biocida* presso l’ECHA (Agenzia Europea per le Sostanze Chimiche).

*N. di dossier BC-PG029889-18

NON OSSIDANTI A BASE DI DIAMMINO LAURIL PROPIL AMMINA

NON OSSIDANTI A BASE DI DI-AMMINO LAURIL PROPIL AMMINA

Oltre ai vantaggi dei sali quaternari, il principio attivo di ammino lauril propil ammina non è legato ad alcun fenomeno tossico di cui si abbia documentazione. Pertanto non esiste un limite massimo tollerato nei prodotti alimentari e nei mangimi. I formulati non ossidanti a base di questo composto sono:

 

La diammino lauril propil ammina è una molecola in fase di omologazione in conformità alla BPR (Biocidal Products Regulation) presso l’agenzia ECHA.

Vuoi essere sempre informato su tutte le novità, iniziative ed eventi del Gruppo?
Iscriviti subito alla nostra newsletter!
Questo sito web utilizza dei cookies tecnici e cookies di terze parti, al fine di raccogliere informazioni statistiche sugli utenti. Per saperne di più e per la gestione di tali cookies, clicca qui. Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie di profilazione impiegate dal sito. Per nascondere questo messaggio clicca qui