Etichetta del caricatore di moduli

SCOPRI I NUOVI ENZIMI AEB PER I SUCCHI DI FRUTTA!

CHE SIA UN SUCCO, UNA PUREA O UNA MARMELLATA, LA FRUTTA È L’INGREDIENTE CHIAVE. RISPETTARE LA SUA NATURALITÀ E LA SUA QUALITÀ PER OTTENERE IL MIGLIOR PRODOTTO FINALE È POSSIBILE GRAZIE AI NOSTRI ENZIMI.

Succhi polposi o limpidi, nettari, puree naturali, concentrati o semi-concentrati, marmellate, cubettati: le possibilità di lavorazione della frutta sono infinite, ma qualsiasi sia il prodotto finale, il principio cardine è il rispetto della natura e il mantenimento della qualità lungo tutta la catena di produzione.

BOOM DEI PRODOTTI SALUTARI VS QUALITÀ

Il consumo di prodotti e bevande salutari cresce di giorno in giorno, come anche la domanda di derivati e succhi di frutta di ogni tipologia. Soddisfare questa domanda preservando la qualità del prodotto finale, per molti produttori, diventa sempre più difficile attraverso i processi di estrazione tradizionali. Infatti ogni frutto ha bisogno di una lavorazione differente, ma, dalla spremitura alla filtrazione, i processi di lavorazione sono spesso accomunati da un elevatissimo consumo energetico, basse rese di produzione, succhi instabili e una elevata quantità di scarto.

GLI ENZIMI PER LA LAVORAZIONE DELLA FRUTTA

Preservare la qualità con alte rese di produzione e ridurre il dispendio energetico è possibile grazie agli enzimi. Il loro impiego, infatti, è cresciuto nel corso degli anni, e oggi sono sempre di più i produttori che, tramite moderni processi di lavorazione, utilizzano enzimi di pressatura, macerazione e filtrazione come importanti coadiuvanti di processo per ottenere succhi più brillanti e stabili, con rese sempre più elevate in tempi ridotti. A ciò si aggiunge una significativa riduzione dei costi energetici e degli sprechi idrici.

I VANTAGGI DEGLI ENZIMI

AUMENTO DELLA RESA
E DELLA QUALITÀ

RIDUZIONE
DEGLI SCARTI

EFFICIENZA
ENERGETICA E IDRICA

Le tre principali attività enzimatiche utilizzate nell'industria dei succhi di frutta sono:

  • PECTINASI
  • AMILASI
  • CELLULASI

Le pectinasi sono sicuramente il primo gruppo di enzimi ad essere stato applicato come coadiuvante nella lavorazione della frutta e nella produzione di succhi. Sono prodotte naturalmente da piante, funghi, lieviti e batteri e sono ampiamente utilizzati in diverse fasi. Il loro impiego consente di ridurre la viscosità, chiarificare e aumentare la resa. Attualmente questi enzimi giocano un ruolo chiave nel settore e rappresentano circa il 20% del mercato mondiale di enzimi per produzioni alimentari.

 

Le amilasi e le cellulasi, invece, vengono impiegate principalmente nella lavorazione di alcuni frutti, particolarmente ricchi di fibre e amido. In questo caso, le condizioni di lavoro a basse temperature possono generare torbidità o addirittura gelatinizzare, il che rende difficili e dispendiose alcune procedure come la chiarifica e la filtrazione. L’impiego di enzimi amilasici e cellulasici è quindi particolarmente indicato per fronteggiare queste problematiche, soprattutto nel caso di succhi limpidi e privi di polpe, in quanto permette anche di ottenere scarti più secchi che possono essere facilmente riutilizzati in settori come quello dell’estrazione della pectina.

LA LINEA DI ENZIMI AEB

La nostra linea di enzimi per la lavorazione della frutta è stata pensata conciliando le attività enzimatiche per fornire ai produttori una proposta completa, che possa essere utilizzata per differenti tipologie di frutta e di lavorazioni.

  • ENDOZYM Polifruit S

    Preparato enzimatico altamente concentrato, specifico per il trattamento della frutta in macerazione prima della pressatura. Grazie alla sua azione sinergica, questa miscela è capace di degradare la struttura del frutto attraverso l’idrolisi delle pectine e degli altri polisaccaridi che ne compongono la polpa.

  • ENDOZYM Pectofruit BR

    Formulazione enzimatica ideale per succhi di frutta diretti o concentrati. Consente l’idrolisi delle sostanze pectiche, da cui ne deriva una rapida diminuzione della viscosità del composto. Aiuta il processo di chiarifica mediante l’utilizzo di bentonite, gelatina e sol di silice, e aumenta l’efficienza di ultrafiltrazione.

  • ENDOZYM Alphamyl FJ

    Perfetta miscela di enzimi amilasici, che permette di svolgere una rapida e completa idrolisi dell’amido presente in tutta la frutta amidacea. Questo amido, se non correttamente trattato, potrebbe infatti precipitare nel tempo all’interno del prodotto finito o causare un intorbidamento durante la fase di concentrazione.

  • ENDOZYM Pectofruit Ultra F

    Preparato enzimatico a base di pectinasi con numerose attività secondarie pensato per eseguire una depectinizzazione totale dei succhi destinati alla filtrazione o alla ultrafiltrazione. Il suo impiego è ideale nelle lavorazioni dove si desidera ottenere succhi completamene limpidi, come nel caso del succo di mela.