PIEMONTE: OLTRE 70 CLIENTI AL SEMINARIO SULLE BIOCONTAMINAZIONI

04/04/2019

Il 28 marzo si è tenuto ad Alba in Piemonte un seminario scientifico a cura di AEB France avente per tema “Prevenzione e trattamenti delle biocontaminazioni”. Tra i relatori, ricordiamo Patricia Taillandier dell’Università di Tolosa; Scott Simonin dello IUVV di Borgogna Jules Guyot; Christophe Gerland Direttore di Intelli’Oeno di Valenza. Hanno partecipato al seminario anche i nostri collaboratori Andrè Fuster, Francesco Dragotto, Jean-Charles Bonnet, Veronica Vezzani e Coralie Pagani. Questo incontro ha concesso un vero scambio di informazioni e esperienze nell’ambito delle contaminazioni nelle cantine. Oltre alla parte teorica sono stati organizzati tre “atelier” pratici, durante i quali sono stati assaggiati alcuni vini che presentavano difetti. In quest’occasione i nostri esperti hanno spiegato il funzionamento dell’icgene e illustrato le attrezzature per distribuire i formulati igienizzanti.

Alla giornata hanno partecipato oltre 70 clienti di tutte le zone vinicole della Francia e numerosi colleghi della rete tecnico-commerciale. La riunione è stata l’occasione per visitare due cantine della produzione dei grandi vini piemontesi: le Cantine Rivetti di Neive, leader nella produzione di Moscato e Barbaresco, e la Cantina Astemia Pentita di Barolo, esempio di stretto legame tra arte e grandi vini.

 

Back to top

Newsletter

Vuoi essere sempre informato su tutte le novità, iniziative ed eventi del Gruppo? Iscriviti subito alla nostra newsletter!

Seleziona il business di tuo interesse

Questo sito web utilizza dei cookies tecnici e cookies di terze parti, al fine di raccogliere informazioni statistiche sugli utenti. Per saperne di più e per la gestione di tali cookies, clicca qui. Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie di profilazione impiegate dal sito. Per nascondere questo messaggio clicca qui.